HIV e AIDS

L'HIV è un virus che è più comunemente trasmessi per via sessuale. HIV attacca le cellule del sistema immunitario. Non trattata, il sistema immunitario si indebolisce in modo che il corpo non può difendersi contro vari batteri, virus e altri germi. Questo è quando l'AIDS (comunemente chiamato ora in fase avanzata dell'infezione da HIV) si sviluppa. Tuttavia, la diagnosi precoce e il trattamento con la terapia antiretrovirale (ART), significa che le persone che vivono con l'HIV può condurre una vita attiva e sana, anche se possono avere effetti collaterali del trattamento.

HIV e AIDS. HIV sta per virus dell'immunodeficienza umana.
HIV e AIDS. HIV sta per virus dell'immunodeficienza umana.

HIV sta per virus dell'immunodeficienza umana. Questo è un virus del gruppo di virus chiamati retrovirus. HIV distrugge le cellule nel corpo chiamati cellule T CD4. Cellule T CD4 sono un tipo di linfociti (un globulo bianco). Questi sono importanti cellule coinvolte nella protezione del corpo contro vari batteri, virus e altri germi. HIV si moltiplica in realtà all'interno delle cellule CD4. HIV non può essere distrutta da globuli bianchi, come si continua a cambiare il suo cappotto esterno, in modo da proteggere se stessa.

AIDS è l'acronimo di Sindrome da immunodeficienza acquisita. Questo è un termine che copre la gamma di infezioni e malattie che possono derivare da un indebolimento del sistema immunitario causato da HIV. Perché l'arte ha modificato il nostro modo di pensare la condizione, il termine di fase tardo-HIV è sempre più utilizzato al posto di AIDS.

Nota: HIV e AIDS non sono la stessa cosa e le persone che ricevono l'infezione da HIV non sviluppano automaticamente l'Aids. AIDS è improbabile che si sviluppi nelle persone che sono state trattate nelle prime fasi di infezione da HIV. Anche in persone che non ricevono il trattamento, di solito c'è un ritardo di diversi anni tra la prima infezione da HIV e quindi lo sviluppo di infezioni e altri problemi legate all'AIDS. Questo perché di solito prende diversi anni per il numero di cellule T CD4 ridurre a un livello in cui il sistema immunitario è indebolito.

Le persone affette da HIV possono trasmettere il virus ad altri anche se non hanno alcun sintomo.

  • La trasmissione sessuale. Questo è il modo più comune per trasmettere il virus. Nel 2010 ha rappresentato circa il 19 a 20 nuovi casi confermati nel Regno Unito. Sperma, secrezioni vaginali e il sangue di una persona infetta da HIV contengono. Il virus può entrare nel corpo attraverso il rivestimento della vagina, vulva, pene, retto o bocca durante il sesso. Fare sesso vaginale o anale con una persona infetta è la via più comune. Il sesso orale comporta un rischio molto più basso, ma questo può aumentare se si dispone di una condizione che colpisce le barriere di difesa della bocca, come le ulcere, emorragie o gengive danneggiate o mal di gola. Non si può essere infettati con l'HIV entrando in contatto con la saliva di una persona infetta (ad esempio, attraverso i baci o venga a contatto con la saliva). L'HIV non si trasmette con la tosse o starnuti.
  • Condivisione di aghi. HIV (e di altri virus come l'epatite B e l'epatite C) può essere trasmesso da persone che sono dipendenti da droghe iniettabili e condividere aghi, siringhe e altre attrezzature per l'iniezione che è contaminato con sangue infetto. Tuttavia, i servizi di scambio di aghi gestiti da ospedali, cliniche e le unità di tossicodipendenza e la disponibilità più pronto di farmaci assunti per via orale (come il metadone) hanno drasticamente ridotto l'ago-sharing come una fonte di infezione.
  • Sangue infetto. In passato, un buon numero di casi si è verificato da trasfusioni di sangue infetto e altri prodotti ematici. Questo è ormai rara nel Regno Unito, in quanto dal 1985 tutti i prodotti sanguigni sono controllati per l'HIV prima di essere utilizzato. E 'ancora un problema significativo nei paesi in via di sviluppo.
  • Ferite provocate da aghi accidentali. Non ci sono stati casi di infezione da HIV da ferite provocate da aghi in un contesto sanitario nel Regno Unito dal 1999. Infezione da HIV da una puntura da ago al di fuori di un contesto sanitario, non è mai stato registrato in tutto il mondo.
  • Da madre a figlio. L'HIV può essere trasmesso ad un bambino non ancora nato da una madre sieropositiva. Tuttavia, con un trattamento adeguato il rischio di trasmissione del virus HIV dalla madre al bambino può essere ridotto a meno di 1 su 100. Ciò significa che, con un trattamento adeguato, la stragrande maggioranza dei bambini nati da madri sieropositive non avrà l'HIV. Il raggiungimento di questo dipende dalla rilevazione di HIV prima della gravidanza, o, nei primi mesi di gravidanza, quando anti-farmaci possono essere presi dalla madre. Avere un taglio cesareo per far nascere il bambino riduce ulteriormente il rischio. L'HIV può occasionalmente essere passato per i neonati attraverso il latte materno durante l'allattamento. Se il latte artificiale è disponibile, madri affette da HIV sono incoraggiati a non allattare.

Nota: per essere infettati con l'HIV, alcuni di sangue infetto, sperma o secrezioni vaginali dovrebbero entrare nel vostro corpo. Non si può prendere l'HIV dal contatto normale con qualcuno con l'HIV, come abbracci, strette di mano o toccare, o dalla condivisione di cibo, asciugamani, utensili, piscine o telefoni.

Il numero di nuove persone con diagnosi di HIV nel Regno Unito ha raggiunto un picco a 8.000 nel 2006 e sceso a 6.660 nel 2010. Il numero totale di persone che vivono con l'HIV nel Regno Unito nel 2010 è stato di 91.500. Di questi, circa 9 a 20 portato da uomini che hanno sesso con gli uomini e circa 9 a 20 sono stati a causa di sesso eterosessuale. L'infezione da HIV è molto più comune in molti altri paesi del mondo.

Una volta che l'HIV è nel tuo corpo il virus attacca e penetra nelle cellule T CD4. Il virus utilizza quindi il DNA (il codice genetico all'interno della cellula) per replicare (effettuare copie di se stesso). Come nuove particelle virali scoppiano di una cellula T CD4, la cellula muore. Le nuove particelle virali poi attaccano ed entrano nuove cellule T CD4 e così il processo continua. Milioni di nuove particelle virali sono realizzati in cellule T CD4 ogni giorno e milioni di cellule T CD4 muoiono ogni giorno.

Per contrastare la distruzione del virus il corpo continua a fare nuove cellule T CD4 ogni giorno. Tuttavia, nel tempo, il virus di solito vince e il numero delle cellule T CD4 scende gradualmente (solitamente più anni). Una volta che il livello di cellule T CD4 scende sotto un certo livello, il sistema immunitario è indebolito. Se il sistema immunitario è gravemente indebolita da infezione da HIV, allora si rischia di sviluppare varie infezioni opportunistiche. Questi sono infezioni causate da germi che sono comunemente intorno a noi. Che normalmente non sviluppare infezioni da questi germi, se si dispone di un sistema immunitario sano. Un basso livello di cellule T CD4 aumenta anche il rischio di sviluppare altre condizioni che il sistema immunitario aiuta prevenire quali alcuni tumori.

L'infezione primaria da HIV

La prima volta che contraggono l'infezione da HIV è conosciuto come l'infezione primaria. Circa 8 su 10 persone sviluppano sintomi in questo momento. I tre sintomi più comuni (a volte conosciuto come la classica triade) sono mal di gola, febbre e una eruzione cutanea rossa macchiata. Altri sintomi possono includere nausea, diarrea, ingrossamento delle ghiandole linfatiche, mal di testa, stanchezza e generale dolori e dolori. I sintomi possono durare fino a tre settimane e sono spesso solo pensato come influenza o una malattia virale mite.

Dopo l'infezione primaria

Dopo qualsiasi infezione primaria si deposita, si può rimanere senza sintomi per diversi anni. Diagnosi e terapia precoce ha rivoluzionato il nostro concetto di infezione da HIV, che è ormai considerata una malattia a lungo termine (si veda 'Qual è la prognosi (prospettiva)?', Qui di seguito). Anche senza trattamento, spesso non ci sono sintomi per un lungo periodo di tempo (spesso fino a dieci anni) e molte persone non si rendono conto che sono ancora infetti. Tuttavia, il virus continua a moltiplicarsi, il numero di cellule T CD4 tende a diminuire gradualmente e si può trasmettere il virus ad altri. Durante questo periodo alcune persone con HIV che sono altrimenti ben possono sviluppare persistenti gonfiore delle ghiandole linfatiche (persistente linfoadenopatia generalizzata) o sudorazioni notturne.

Nel tempo si può iniziare a sviluppare problemi come ulcere ricorrenti della bocca, herpes o infezioni ricorrenti herpes zoster, o dermatite seborroica (una condizione della pelle causata da un lievito). Vecchio tuberculosis (TB) può riattivare in alcuni casi anche prima che l'AIDS si sviluppa, soprattutto in persone nel mondo in via di sviluppo. Altri sintomi del virus HIV che possono verificarsi prima che l'AIDS si sviluppa includono diarrea, eruzioni cutanee, stanchezza e perdita di peso.

I sintomi di AIDS

Il termine AIDS è usato per descrivere le fasi più avanzate di infezione da HIV e viene superato da il termine di fase tardo-HIV. Le persone che sono trattati precocemente in un infezione da HIV non sviluppano questa fase. L'AIDS è un termine generico che comprende varie malattie che possono derivare da un sistema immunitario molto indebolito. In genere, una persona con AIDS ha:

  • Un livello molto basso di cellule T CD4 (circa 200 cellule per millimetro cubo di sangue o sotto), e / o
  • Uno o più infezioni opportunistiche come la polmonite da Pneumocystis jirovecii, grave tordo nella vagina o la bocca, infezioni fungine, tubercolosi, Mycobacterium avium complex, toxoplasmosi, citomegalovirus, ecc Queste infezioni possono causare una serie di sintomi quali sudorazione, febbre, tosse, diarrea, la perdita di peso e la sensazione generale di malessere.

Inoltre, le persone con AIDS hanno un aumentato rischio di sviluppare altre condizioni quali:

  • Alcuni tumori. Il sarcoma di Kaposi è un tumore che di solito è visto solo in persone con AIDS. C'è anche un aumento del rischio di sviluppare il cancro del collo dell'utero e linfoma.
  • Una malattia cerebrale all'AIDS come encefalopatia da HIV (AIDS demenza).
  • Un corpo grave sindrome da deperimento.

Molti sintomi diversi possono svilupparsi dalle condizioni di cui sopra. I bambini affetti da AIDS possono sviluppare le stesse infezioni opportunistiche e problemi da adulti. Inoltre, essi possono anche sviluppare gravi infezioni comuni dell'infanzia, come otiti gravi o grave tonsillite.

Che cosa sono l'HIV e l'AIDS? AIDS è l'acronimo di Sindrome da immunodeficienza acquisita.
Che cosa sono l'HIV e l'AIDS? AIDS è l'acronimo di Sindrome da immunodeficienza acquisita.

Cliniche di salute sessuale La maggior parte offrono un rapido esame del sangue per l'HIV e può dare risultati entro 30 minuti. Anche se prova rapido non è disponibile, i risultati sono generalmente indietro entro una settimana. Test moderni prenderà l'infezione di un mese dopo la prima infezione (in contrapposizione a tre mesi con i test più anziani). GPS può anche organizzare le analisi del sangue, ma il risultato sarà in vostra cartella clinica. Si raccomanda che tutti gli uomini gay e bisessuali deve essere controllato ogni anno, più spesso se hanno sesso anale senza preservativo, più partner, sono stati diagnosticati con un'altra malattia sessualmente trasmessa o sviluppare sintomi di HIV primaria o in fase avanzata.

Valutare l'estensione della malattia

Se state confermate di avere l'HIV allora il medico può fare un esame del sangue per verificare la quantità di virus nel sangue (carica virale) e il numero di cellule T CD4 nel sangue. Queste prove possono essere effettuate periodicamente per valutare quanto la malattia è progredita (e la risposta al trattamento).

I test per diagnosticare le condizioni legate all'AIDS

Non esiste un test per l'AIDS, ma si può avere una serie di altri test per rilevare infezioni opportunistiche o altre condizioni legate all'AIDS. Queste dipenderanno dal tipo di sintomi che si sviluppano.

Anche se non vi è ancora alcuna cura per l'HIV, il trattamento è ora efficace a consentire alle persone con HIV a vivere la loro vita il più normalmente possibile. Dopo l'introduzione di farmaci per il trattamento dell'HIV, i tassi di mortalità per AIDS è drasticamente ridotto. Con un trattamento efficace, poche persone vanno a sviluppare l'AIDS.

Non è raro per le persone con HIV di sentirsi basso o anche depresso, soprattutto subito dopo la diagnosi è fatta. Se avete dei sentimenti di depressione allora si dovrebbe parlare con il medico.

Il trattamento per affrontare il virus stesso

HIV è ormai una condizione medica curabile e la maggior parte delle persone con il virus rimane in forma e ben il trattamento. Dal 1990 un certo numero di farmaci sono stati sviluppati chiamato farmaci antiretrovirali. Farmaci antiretrovirali funzionano contro l'infezione da HIV rallentando la replicazione del virus nell'organismo. Newer farmaci sono più efficaci di farmaci utilizzati in passato. Ci sono diverse classi di questi farmaci, che comprendono: inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa (NRTI), gli inibitori nucleotidici della trascrittasi inversa (NtRTIs), inibitori della proteasi (PI) e gli inibitori della trascrittasi inversa non nucleosidici (NNRTI). Nuove classi di farmaci sono state recentemente introdotte, che sono inibitori dell'integrasi, inibitori della fusione e antagonisti CCR5. I farmaci in ogni lavoro di classe in modo diverso, ma tutto il lavoro per fermare il virus HIV da replicare se stessa. Questo metodo di trattamento si chiama terapia antiretrovirale (ART). Si può ancora di tanto in tanto vedere questo indicato come terapia antiretrovirale altamente attiva o HAART.

Vi è un crescente corpo di evidenze che prendendo ART riduce il rischio di trasmettere l'infezione da HIV ad altri.

Assunzione di tre o più farmaci antiretrovirali, allo stesso tempo, ciascuno attaccare HIV in diversi punti del suo ciclo di replicazione, è più efficace del solo uno o due farmaci. Prendendo una combinazione di diversi farmaci riduce anche il rischio che il virus diventi resistente a qualsiasi medicinale individuo. Nel 2008 la prima una pillola al giorno di trattamento è stato lanciato. Ogni pillola contiene tre diversi farmaci. Questo è popolare, come è conveniente prendere e ha pochi effetti collaterali.

La scelta dei farmaci è considerato e scelto per ogni singolo paziente. Il trattamento per l'HIV può essere complicato, ma la maggior parte delle persone con diagnosi di HIV ora prendere il trattamento antiretrovirale in combinazione formato solo una o due volte al giorno. Un team di professionisti del settore sanitario è solitamente coinvolto nella cura di voi e dandovi il trattamento.

Lo scopo del trattamento è di ridurre il carico virale a livelli bassi. Nella maggior parte delle persone che sono trattati con ART, la carica virale si riduce a livelli molto bassi e il numero di cellule T CD4 aumenta. Questo significa che il sistema immunitario non è più così indebolito e non sono suscettibili di sviluppare infezioni opportunistiche. Tuttavia, è fondamentale prendere il farmaco regolarmente ed esattamente come prescritto per mantenere il successo, e per aiutare a prevenire il virus diventi resistente ai farmaci.

Come per altri farmaci potenti, farmaci antiretrovirali possono causare effetti collaterali, in alcuni casi. Inoltre, alcuni di questi farmaci possono reagire con altri farmaci comunemente usati. Può essere necessario modificare una combinazione iniziale di farmaci per una combinazione diversa causa di problemi con effetti collaterali, reazioni o resistenza del virus ad una medicina iniziale. Pertanto, le persone diverse con HIV possono spesso assumere diverse combinazioni di farmaci. Effetti collaterali più comuni sono nausea, vomito e mal di testa.

Quando è il trattamento con farmaci antiretrovirali iniziato?

Come regola generale, i farmaci antiretrovirali sono in genere avviati se:

  • Le cellule T CD4 scendono al di sotto di un certo livello (circa 350 cellule per millimetro cubo di sangue o meno) - anche in assenza di sintomi. Il livello esatto in cui il trattamento è iniziato dipende da vari fattori quali il medico discuterà con lei. Questi includono tutti i sintomi presenti e il tasso di declino delle cellule T CD4.
  • Infezioni opportunistiche o altri problemi AIDS sviluppano.

Tuttavia, il trattamento dell'infezione da HIV è un settore in rapida evoluzione della medicina. Le prove sono in corso per valutare se i farmaci antiretrovirali deve essere iniziato in precedenza in persone che non hanno sintomi, anche se già nel momento della prima infezione da HIV. Le prove hanno lo scopo di mostrare se ci sono benefici dal trattamento prima che i sintomi si sviluppano, che superano il rischio di effetti collaterali dei farmaci. Si rischia di avere regolari esami del sangue per monitorare di effetti collaterali durante l'assunzione di trattamento.

Trattamento e prevenzione delle infezioni

Indossare un preservativo durante i rapporti sessuali è molto importante per la protezione contro altre infezioni sessualmente trasmissibili, compreso l'herpes e l'epatite. Le persone con HIV sono di solito vaccinati contro l'epatite A e l'epatite B, l'influenza e il pneumococco (una causa comune di polmonite).

Le infezioni opportunistiche sono di solito trattati con antibiotici, antimicotici o farmaci anti-TB, ovviamente a seconda di quale infezione si sviluppa. Anche se non si hanno sviluppato una infezione, una volta che le cellule T CD4 scende a un livello basso, verrà normalmente richiesto di prendere una dose regolare di uno o più antibiotici o altri medicinali per prevenire alcune infezioni opportunistiche in via di sviluppo.

Non esiste un vaccino per prevenire l'HIV. Sviluppo di uno si sta rivelando molto difficile, in quanto il virus HIV è in costante mutamento e cambiamento. Pertanto, il modo principale per prevenire l'infezione da HIV è quello di evitare le attività che si mettono a rischio, come ad esempio la condivisione di aghi e fare sesso senza preservativo.

Alcuni casi di HIV può essere prevenuta in altri modi - per esempio:

  • Se sei un utente di droga iniezione allora non condividere aghi o altri strumenti di iniezione. Se disponibile, utilizzare schemi locali di scambio di siringhe.
  • Se si pensa che sono stati esposti al virus HIV attraverso la condivisione di aghi o di contatto sessuale, è necessario contattare il medico di famiglia o di una clinica di salute sessuale, il più presto possibile. Se si ritiene che vi sia un alto rischio che si può prendere l'infezione vi verrà offerto un corso di farmaci anti-HIV. Questi sono più efficaci quando presi appena possibile dopo l'esposizione e certamente entro 72 ore.
  • Gli operatori sanitari dovrebbero seguire le linee guida locali per ridurre il rischio di punture accidentali. Se si dispone di un infortunio, consultate il vostro specialista di medicina del lavoro con urgenza. Un corso di farmaci anti-HIV ha iniziato al più presto possibile e non più tardi di 72 ore dopo la lesione può prevenire l'infezione da HIV in via di sviluppo.
  • Se sei incinta e di avere l'infezione da HIV, allora avete bisogno di speciale assistenza prenatale per ridurre il rischio di trasmettere il virus al bambino. Trattamenti di HIV possono essere presi durante la gravidanza. Il test HIV è offerto a tutte le donne in stato di gravidanza nel Regno Unito.

Le persone con HIV che vengono diagnosticati in tempo possono pensare di condurre una vita quasi normale. Uno studio di prevedere la speranza di vita degli uomini con infezione da HIV a 30 anni di età, nel 2010 ha trovato che potevano aspettarsi di vivere fino a 75, sulla base di accesso ai trattamenti correnti. Coloro che sono diagnosticati in ritardo (con una conta di CD4 inferiore a 350 - il punto in cui il trattamento deve iniziare), hanno maggiori probabilità di avere una prognosi infausta. Tuttavia, anche quando qualcuno è stato diagnosticato con un basso numero di CD4, il trattamento può efficacemente riportarle a un buon livello di salute. L'aspettativa di vita dipende anche da altri fattori come il fumo, l'assunzione di alcol e l'uso di altri farmaci.

In breve - per le persone che hanno accesso ai farmaci moderni, le prospettive (prognosi) è migliorata notevolmente negli ultimi anni.

HIV consapevole

Web: www.hivaware.org.uk
Sviluppato da NAT, il sito fornisce tutti i fatti di base su HIV, più informazioni aggiuntive e le storie vere di persone che vivono con l'HIV.

Nazionale AIDS Trust

New City Chiostri, 196 Old Street, Londra, EC1V 9FR
Tel: 020 7814 6767 Web: www.nat.org.uk
Mira a promuovere una più ampia comprensione di HIV e AIDS, sviluppare e sostenere gli sforzi per prevenire la diffusione del virus HIV e di migliorare la qualità della vita delle persone affette da HIV e AIDS.

Terrence Higgins Trust

314-320 Grays Inn Road, London, WC1X 8DP e vari uffici in tutto il paese (vedi sito web)
Tel: 0808 802 1221 per un consulente o 020 7812 1600 per centralino Web: www.tht.org.uk
Una nazionale HIV e carità salute sessuale. Il loro servizio di assistenza offre informazioni e sostegno a tutti coloro che vivono con l'HIV, affetti da HIV o indirettamente, preoccupati per la loro salute sessuale.

Sito Aidsmap

Web: www.aidsmap.com
Una risorsa web-based completa per le questioni relative all'HIV e all'AIDS.

Distogliendo l'AIDS e l'HIV (AVERT)

Web: www.avert.org
Un HIV e AIDS carità internazionale con un sacco di informazioni utili sul suo sito web.
Tel: 01403 210202 o info@avert.org email.

In primo piano