I trattamenti per l'epilessia

Farmaci che vengono usati per trattare l'epilessia lavoro stabilizzando l'attività elettrica del cervello. È necessario prendere il farmaco ogni giorno per controllare le crisi. In circa 8 in 10 casi, convulsioni sono ben controllati da farmaci. La chirurgia è un'opzione in alcuni casi. Ci sono diversi tipi di epilessia. Altri opuscoli di questa serie includono: 'Epilessia - Introduzione generale', 'Epilessia - crisi parziali', 'Epilessia - Infanzia crisi di assenza', 'Epilessia - Could It Be?', 'Epilessia - convivono con l'epilessia', 'Epilessia - crisi tonico-cloniche ',' Epilessia - Trattare con un sequestro ',' Epilessia - Contraccezione / Gravidanza Issues ',' epilessia e morte improvvisa '.

L'epilessia non può essere curata con i farmaci. Tuttavia, con il giusto tipo e la forza di farmaci, la maggioranza delle persone con epilessia non hanno crisi epilettiche. I farmaci di funzionare stabilizzando l'attività elettrica del cervello. È necessario prendere il farmaco ogni giorno per prevenire crisi epilettiche.

Medicinali usati per il trattamento dell'epilessia sono: carbamazepina, sodio valproato, lamotrigina, fenitoina, oxcarbazepina, etosuccimide, gabapentin, levetiracetam, tiagabina, topiramato, vigabatrin, fenobarbital, primidone e clonazepam. Ognuno di essi sono disponibili in diversi marchi.

Articoli correlati

Quanto è efficace il farmaco usato per l'epilessia?

Il successo in convulsioni controllanti dal farmaco varia a seconda del tipo di epilessia. Per esempio, se non causa di fondo può essere trovato per le crisi epilettiche (epilessia idiopatica), si ha una buona possibilità che i farmaci in grado di controllare completamente le crisi. Sequestri causati da alcuni problemi cerebrali sottostanti possono essere più difficili da controllare.

La prospettiva generale è migliore di quanto si pensi. I seguenti dati sono basati su studi di persone con epilessia, che guardò indietro per un periodo di cinque anni. Queste cifre si basano sul raggruppamento di persone con tutti i tipi di epilessia insieme che dà una visione d'insieme:

  • Circa 5 a 10 persone con epilessia non avranno sequestri a tutti nel corso di un periodo di cinque anni. Molte di queste persone sarà presente farmaci per attacchi di controllo. Alcuni avranno smesso di trattamento avendo avuto due o più anni senza un sequestro, mentre l'assunzione di farmaci.
  • Circa 3 su 10 persone con epilessia avranno alcune crisi epilettiche in questo periodo di cinque anni, ma molto meno di quanto se non avessero assunto farmaci.
  • Quindi, in totale, con i farmaci di circa 8 a 10 persone con epilessia sono ben controllati con o senza, o pochi, convulsioni.
  • Il restante 2 a 10 persone sperimentano attacchi, nonostante farmaco.

Che la medicina è la più adatta?

Decidere su quale farmaco prescrivere dipende da cose come: il tipo di epilessia, la vostra età, altri farmaci che si possono prendere per le altre condizioni, i possibili effetti collaterali, se è incinta o sta pianificando una gravidanza.

Ci sono popolari primi farmaci di scelta per ogni tipo di epilessia. Tuttavia, se un farmaco non è adatto, un altro potrebbe essere migliore.

Una bassa dose di solito è iniziato. Lo scopo è quello di controllare le crisi con la dose più bassa possibile. Se si dispone di ulteriori crisi, la dose va aumentata. Vi è una dose massima consentita per ogni medicina. In circa 7 a 10 casi, un farmaco in grado di controllare tutto, o quasi, convulsioni. Farmaci possono venire in forma di compresse, compresse solubili, capsule o liquidi per soddisfare tutte le età.

Che cosa succede se si verificano convulsioni ancora?

In circa 3 in 10 casi, convulsioni non sono controllate, nonostante l'assunzione di uno medicina. Questo può essere perché il dosaggio o la tempistica del farmaco ha bisogno di ri-valutare. Un motivo comune per cui le crisi continuano a verificarsi è perché il farmaco non viene presa correttamente. In caso di dubbio, il medico o il farmacista in grado di offrire consigli.

Se ha preso una medicina correttamente fino alla sua dose massima consentita, ma non ha funzionato bene per controllare le crisi, si può essere avvisati di provare un farmaco diverso. Se questo non funziona da solo, prendendo due medicinali insieme può essere consigliato. Tuttavia, in circa 2 a 10 casi, convulsioni non sono ben controllati anche con due farmaci.

Quando viene avviato farmaci?

La decisione di quando iniziare farmaco può essere difficile. Una prima crisi non può significare che soffre di epilessia in corso. Un secondo sequestro può mai accadere, o verificarsi anni dopo la prima. Per molte persone, è difficile prevedere se le crisi si ripetano.

Un altro fattore da considerare è come gravi crisi epilettiche sono. Se il primo sequestro è stato grave, si può scegliere di iniziare immediatamente farmaco. Al contrario, alcune persone hanno convulsioni con sintomi relativamente lievi. Anche se gli attacchi si verificano molto spesso, essi non potrebbero causare problemi molto e alcune persone in questa situazione optare di non prendere alcun farmaco.

La decisione di iniziare farmaco deve essere fatta da soppesare tutti i pro ei contro di partenza, o di non iniziare il trattamento. Una possibilità molto comune è di aspettare e vedere, dopo una prima crisi. Se si dispone di un secondo sequestro nel giro di pochi mesi, più è probabile. Farmaco è comunemente avviato dopo un secondo attacco che si verifica entro 12 mesi dalla prima. Tuttavia, non ci sono regole precise e la decisione di iniziare farmaco deve essere fatta dopo una discussione approfondita con il medico.

Che cosa circa gli effetti collaterali?

Ogni farmaco può avere effetti collaterali che colpiscono alcune persone. Tutti noti i possibili effetti collaterali sono elencati nel volantino che viene nel pacchetto farmaco. Se leggete questo può sembrare allarmante. Tuttavia, in pratica, la maggior parte delle persone che hanno pochi o nessun effetto collaterale, o solo quelli minori. Molti effetti collaterali elencati sono rari. Ogni farmaco ha una propria serie di possibili effetti collaterali. Pertanto, se siete turbati con un effetto collaterale, un cambiamento di farmaco può risolvere il problema.

Quando si avvia un medicinale, si rivolga al medico su eventuali problemi che possono insorgere per il farmaco particolare. Due gruppi di problemi possono citare:

  • Gli effetti collaterali, che sono relativamente comuni, ma di solito non sono gravi. Per esempio, sonnolenza è un comune effetto collaterale di alcuni farmaci. Questo tende ad essere peggio quando ha iniziato. Questo problema spesso facilita o va una volta che il corpo si abitua alla medicina. Altri effetti collaterali minori possono stabilirsi dopo poche settimane di trattamento. Se diventi instabile, può indicare la dose è troppo alta.
  • Gli effetti collaterali, che sono gravi, ma rare. Il medico può consigliare cosa guardare fuori per. Per esempio, è importante segnalare eventuali eruzioni cutanee o lividi, tenendo alcuni tipi di medicine.
I trattamenti per l'epilessia. Stimolazione del nervo vagale.
I trattamenti per l'epilessia. Stimolazione del nervo vagale.

Nota: non si deve interrompere l'assunzione di un farmaco improvvisamente. Se si nota un effetto collaterale, si dovrebbe chiedere consiglio al medico.

Prendendo il farmaco correttamente

E 'importante assumere il farmaco come prescritto. Provate a entrare in una routine quotidiana. Dimenticare una dose occasionale non è un problema per alcune persone, ma per gli altri questo porterebbe a recidiva delle crisi. Uno dei motivi per cui convulsioni ripresentano è causa di non prendere farmaci correttamente. Un farmacista può essere una buona fonte di consigli, se avete domande su farmaci.

Medicinali soggetti a prescrizione sono gratis se soffre di epilessia

Avrete bisogno di un certificato di esenzione. Chiedete al vostro farmacista per i dettagli.

Alcuni farmaci assunti per altre condizioni possono interferire con i farmaci per l'epilessia. Se le viene prescritto o acquistare un altro farmaco, ricorderà sempre il vostro medico o il farmacista che si prende il farmaco per l'epilessia. Anche i preparati come farmaci indigestione possono interagire con il farmaco epilessia, che può aumentare le probabilità di avere un attacco.

Alcuni trattamenti epilessia interferiscono con la pillola contraccettiva. Potete avere bisogno di una pillola ad alto dosaggio o di un metodo alternativo di contraccezione. Per contraccettivo sicuro, è meglio chiedere il parere di un medico o un infermiere. Essi saranno in grado di dirvi se il vostro trattamento di epilessia colpisce tutti i metodi di contraccezione.

Maggior parte delle donne in gravidanza con epilessia hanno una normale gravidanza e il parto. La frequenza delle crisi epilettiche possono aumentare in gravidanza in circa tre donne su dieci. Per le donne con epilessia, il rischio di complicazioni durante la gravidanza e il lavoro è leggermente superiore per le donne senza epilessia. Il piccolo aumento del rischio è dovuto al piccolo rischio di danni arrivando a un bambino se si dispone di una grave crisi durante la gravidanza. Vi è anche un piccolo rischio di danni per il feto da farmaci anti-epilessia. Ad esempio, una condizione chiamata sindrome anticonvulsivante fetale si verifica in un piccolo numero di bambini nati da madri che assumono alcuni tipi di farmaci anti-epilessia.

Prima di rimanere incinta, è importante chiedere consiglio al proprio medico. I rischi potenziali possono essere discussi. Ad esempio, per andare oltre il suo farmaco corrente e per vedere se deve essere modificato per ridurre al minimo il rischio di danni a un bambino di sviluppo.

Un punto importante è che si dovrebbe prendere l'acido folico (folato) prima di rimanere incinta e di continuare fino a che sono 12 settimane di gravidanza. Anche se l'acido folico è raccomandato per tutte le donne in gravidanza, la dose per le donne che assumono farmaci anti-epilessia è più alta del solito. Questo può ridurre il rischio di alcune anomalie che si verificano.

Se si dispone di una gravidanza non pianificata, non si dovrebbe smettere di epilessia farmaco, che può rischiare una crisi che si verificano. Continuate il vostro farmaco e consultare un medico al più presto possibile.

Si potrebbe desiderare di prendere in considerazione l'arresto farmaco se non avete avuto crisi epilettiche per due o più anni. E 'importante discutere di questo con il medico. La probabilità di convulsioni ricorrenti è maggiore per alcuni tipi di epilessia rispetto ad altri. Nel complesso, se non avete avuto crisi epilettiche per 2-3 anni e poi smettere di farmaci:

  • Circa 6 persone su 10 rimarranno libero da crisi, due anni dopo l'arresto farmaco. Se convulsioni non restituiscono entro due anni dopo l'arresto farmaco, le prospettive a lungo termine è buona. Tuttavia, c'è ancora una piccola possibilità di una recidiva in futuro.
  • Circa 4 persone su 10 hanno una recidiva entro due anni.
Farmaci per l'epilessia. Terapie complementari.
Farmaci per l'epilessia. Terapie complementari.

Ci sono molti diversi tipi di epilessia, alcuni dei quali sono età-dipendente, ma alcuni che avranno bisogno di farmaci per tutta la vita. Il vostro specialista di epilessia dovrebbe essere in grado di offrire ulteriori consigli circa la prospettiva a lungo termine per il vostro particolare tipo di epilessia.

Le circostanze della vita possono influenzare la decisione di smettere di farmaci. Ad esempio, se si è recentemente riacquistato la patente di guida, il rischio di perdere di nuovo per un anno, se si verifica un sequestro può influenzare la vostra decisione. Tuttavia, se sei un adolescente che è stato libero da crisi per alcuni anni, si può essere felici di correre il rischio.

Se si decide di smettere di farmaci, è meglio farlo gradualmente, riducendo la dose nel corso di un periodo di diverse settimane o mesi. E 'importante seguire il consiglio dato dal medico.

  • Chirurgia per rimuovere una piccola parte del cervello che è la causa di fondo della epilessia. La chirurgia è possibile solo per una minoranza di persone con epilessia e può essere considerata quando i farmaci non riesce a prevenire crisi epilettiche, convulsioni soprattutto parziali. Solo un piccolo numero di persone con epilessia sono adatti per la chirurgia e, anche per quelli che sono, non ci sono garanzie di successo. Inoltre, ci sono dei rischi della gestione. Tuttavia, le tecniche chirurgiche continuano a migliorare e la chirurgia può diventare un'opzione per sempre più persone in futuro.
  • Stimolazione del nervo vagale è un trattamento per epilessia in cui un piccolo generatore viene impiantato sotto la pelle sotto la clavicola sinistra. Il nervo vago è stimolato a ridurre la frequenza e l'intensità delle crisi epilettiche. Questo può essere adatto per alcune persone con crisi che sono difficili da controllare con il farmaco.
  • La dieta chetogenica è una dieta molto ricca di grassi, basso contenuto di proteine, e quasi privo di carboidrati. Questo può essere efficace nel trattamento delle crisi difficile da controllare in alcuni bambini.
  • Terapie complementari come l'aromaterapia può aiutare con il relax e alleviare lo stress, ma non hanno provato effetto sulla prevenzione delle crisi.
  • Counselling. Alcune persone con epilessia diventano ansiosi o depressi per la loro condizione. Un medico può essere in grado di organizzare la consulenza con l'obiettivo di superare tali sentimenti. La consulenza genetica può essere appropriato se il tipo di epilessia è pensato per avere un modello ereditario.

Alcune persone con epilessia sono prescritti un farmaco che un parente o un amico possono amministrare in caso di emergenza per fermare una crisi prolungata. Nella maggior parte delle persone con epilessia, convulsioni non durano più di pochi minuti. Tuttavia, in alcuni casi, una crisi dura più a lungo e un farmaco può essere usato per fermarlo. Un medico o un infermiere dovrebbero dare istruzioni su come e quando somministrare la medicina.

Il farmaco più comunemente usato per questo è diazepam. Questo può essere spruzzato da un tubo nell'ano della persona (diazepam rettale). Questo viene assorbito rapidamente nel sangue dal retto e così funziona rapidamente. Più di recente, un farmaco chiamato midazolam è stato utilizzato, che è più facile da amministrare. Si squirted in lati della bocca dove viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno. Allo stato attuale, strettamente parlando, midazolam non dispone della licenza per questo scopo. Pertanto, qualsiasi uso di midazolam in questo modo deve essere discussa completamente da un medico prima di essere prescritto e utilizzato.

Spesso vi è alcuna ragione apparente per cui una crisi si verifica in una sola volta e non un altro. Tuttavia, alcune persone con epilessia trovano che alcuni trigger fanno un attacco più probabile. Questi non sono la causa di epilessia, ma possono scatenare una crisi epilettica in alcune occasioni.

Possibili fattori scatenanti possono includere:

  • Stress o ansia.
  • Bere pesante.
  • Droghe di strada.
  • Alcuni farmaci come gli antidepressivi, farmaci antipsicotici.
  • La mancanza di sonno, o di stanchezza.
  • Pasti irregolari, che causano un basso livello di zucchero nel sangue.
  • Luci tremolanti, come da luci strobo.
  • Mestruazioni (periodi).
  • Malattie che causano la febbre, come l'influenza o altre infezioni.

Se si sospetta un trigger può essere utile tenere un diario per vedere se c'è qualche motivo ai sequestri. Alcuni sono inevitabili, ma il trattamento può essere in grado di essere su misura per alcuni trigger. Per esempio:

  • Mantenere a pasti e bedtimes regolari può essere utile per alcune persone.
  • Imparare a rilassarsi può aiutare. Il medico può essere in grado di consigliare circa le tecniche di rilassamento.
  • Un piccolo numero di persone con epilessia hanno fotosensibilità. Ciò significa che le crisi possono essere scatenate da luci tremolanti dal televisore, videogiochi, luci da discoteca, ecc Evitare questi può essere una parte importante del trattamento per alcune persone. (Epilessia fotosensibile può essere confermata da esami ospedalieri. Maggior parte delle persone con epilessia non hanno crisi epilettiche fotosensibili e non c'è bisogno di evitare di televisori, video, discoteche, ecc)

La maggior parte delle persone con epilessia vivere una vita piena e attiva, ma potrebbe essere necessario accettare alcuni cambiamenti al loro stile di vita. Ad esempio, non si deve guidare per un periodo stabilito dalla legge. Qui di seguito sono ulteriori fonti di informazioni, supporto e assistenza su tutti gli aspetti di epilessia.

Azione Epilessia

Nuovo Anstey House, Gateway Drive, Leeds, LS19 7XY
Assistenza telefonica: 0808 800 5050 Web: www.epilepsy.org.uk

Società Epilessia

Chesham Lane, Chalfont St Peter, Gerrards Cross, Bucks, SL9 0RJ
Helpline: 01494 601 400 Web: www.epilepsysociety.org.uk

Epilessia scozia

48 Govan Road, Glasgow, Scozia, G51 1JL
Assistenza telefonica: 0808 800 2200 Web: www.epilepsyscotland.org.uk

Epilessia Galles

PO Box 4168, Cardiff, CF14 0WZ
Helpline: 0800 228 9016 Web: www.epilepsy-wales.org.uk

In primo piano