Neoplasia vulvare intraepiteliale

Se si dispone di un persistente prurito della vulva, o qualsiasi altro sintomo persistente della vulva, allora consultare il medico. Può essere una condizione chiamata neoplasia vulvare intraepiteliale (VIN). Questa è una condizione della pelle della vulva. Esso non è il cancro. Tuttavia, si è classificato come una condizione precancerosa, come in alcuni VIN donne (dopo diversi anni) possono svilupparsi in cancro vulvare. VIN può colpire ogni donna, ma è raro sotto i 40 anni. Il trattamento per cancellare VIN di solito è consigliato. Gli obiettivi del trattamento sono per alleviare i sintomi, e per evitare che lo sviluppo in cancro vulvare.

La vulva è la zona genitale esterna della femmina. Esso comprende:

  • Le grandi labbra. Questi sono, in effetti, grandi pieghe della pelle.
  • Le piccole labbra. Questi sono più delicate pieghe della pelle proprio all'interno delle grandi labbra.
  • Il clitoride - un piccolo organo coinvolto con l'eccitazione sessuale.
  • Ghiandole molto piccole, le ghiandole più importanti sono del Bartolini.
  • L'ingresso della uretra - il tubo attraverso il quale passa l'urina dalla vescica.
  • L'ingresso della vagina.

Neoplasia vulvare intraepiteliale (VIN) è una malattia della pelle che colpisce la vulva. Quello che succede è che le cellule della pelle di parte, o di più parti, della vulva diventano anormali e cambiano nel loro aspetto. Si chiama VIN come:

  • Vulvare significa che interessano la vulva.
  • Mezzi intra-epiteliali che la condizione è limitata all'interno delle cellule della pelle (epitelio è una parola medica per lo strato superiore della pelle).
  • Neoplasia significa crescita anormale o la proliferazione delle cellule.
Neoplasia vulvare intraepiteliale. Qual è la neoplasia vulvare intraepiteliale?
Neoplasia vulvare intraepiteliale. Qual è la neoplasia vulvare intraepiteliale?

Nota: VIN non è un cancro. La parola neoplasia è talvolta usato quando si parla di vari tipi di cancro, ma la sua definizione rigorosa è una proliferazione anomala di cellule. Con VIN le cellule non sono cancerose.

Tuttavia, nel tempo, le cellule di VIN in alcune donne affette diventare cancerose. Quindi, VIN è classificato come una condizione precancerosa. (Questo è simile alle cellule anomale che si trovano in alcune donne dopo screening cervicale -. Precedentemente chiamato il Pap-test le cellule anormali che possono essere trovati in questa situazione sono anche di solito precancerose e non effettivamente il cancro.)

VIN può svilupparsi in qualsiasi punto della vulva. Un cerotto, o più di un cerotto di VIN possono svilupparsi in diverse parti della vulva.

VIN è suddivisa (classificate) in tre gruppi:

  • VIN, tipo solito. Ci sono vari sottotipi di questo, ma, fondamentalmente, la causa di tutti questi sottotipi sono associati al papillomavirus umano (HPV).
  • VIN, di tipo differenziato. Questo è molto meno comune di quanto VIN, tipo solito. Questo tipo non è di solito associata a HPV.
  • VIN, tipo non classificati. Questo è raro.

Nota: prima del 2004, VIN è stata classificata in VIN 1, 2 e 3, che grosso modo significa lieve, moderata e grave. La nuova classificazione è nata nel 2004 come concordato dalla Società Internazionale per lo Studio delle Malattie vulvovaginali (ISSVD). Tuttavia, vi è una certa disputa fra gli specialisti sul fatto di andare avanti con la nuova classificazione. Alcuni specialisti mantengono la VIN 1, 2, 3 classificazione. Ciò può essere fonte di confusione! Ma, per semplicità, il resto di questo foglio andrà lungo con la classificazione ISSVD.

La causa esatta della VIN non è noto. Tuttavia, molti casi sono fortemente legate al papillomavirus umano (HPV). Ci sono oltre 100 diversi tipi (ceppi) di HPV. Due tipi, tipi 16 e 18, sono associati in modo particolare lo sviluppo della maggior parte dei casi di VIN. Tipo 31, e forse alcuni altri tipi, possono anche essere associate con VIN. Alcuni altri tipi di HPV causano verruche comuni. Questi tipi di HPV non sono associati a VIN.

I tipi di HPV associati con VIN sono quasi sempre passati per aver fatto sesso con una persona infetta. Un'infezione con uno di questi tipi di HPV di solito non causano sintomi. Quindi, non si può dire se si è infetti, o la persona che si hanno rapporti sessuali con è infetto, con uno di questi tipi di HPV. In alcune donne, i tipi di HPV che sono associati con VIN colpiscono le cellule della vulva. Questo li rende più probabilità di diventare anormale, che può in seguito (di solito anni dopo) trasformarsi in VIN.

Nota: l'infezione da HPV è molto comune. Ma, entro due anni, 9 su 10 le infezioni da HPV sarà cancellare completamente dal corpo. E, anche se rimane nel corpo, la maggior parte delle persone con infezione da HPV non vanno a sviluppare VIN. Quindi, sebbene la maggior parte dei casi di VIN sono associati a HPV, la maggior parte delle donne che si sono infettate con HPV non sviluppano VIN.

L'infezione da HPV di per sé non può causare direttamente VIN. Può essere che altri fattori sono necessari in aggiunta a HPV per causare VIN. Altri fattori che possono eventualmente svolgere un ruolo nel causare VIN includono il fumo e tutto ciò che deprime il sistema immunitario.

VIN, di tipo differenziato, si sviluppa più frequentemente in donne che hanno un'altra condizione vulvare chiamato vulvare lichen sclerosus. A volte è anche associato ad una malattia della pelle chiamata lichen planus. Vedi opuscoli separati chiamati 'Lichen sclerosus' e 'Lichen Planus'.

Una condizione simile a VIN può verificarsi su altre parti del corpo vicine. Quando colpisce la cervice è chiamata neoplasia cervicale intraepiteliale (CIN). Questo è molto più comune di quanto VIN, in quanto è ciò che viene cercato durante il test di screening cervicale (precedentemente chiamato Pap-test). Neoplasia vaginale intraepiteliale (VAIN) e neoplasia anale intraepiteliale (AIN) sono rari. La causa di molti casi di CIN, vana e AIN sono anche pensato per essere associati con l'infezione da HPV. Se si dispone di VIN, si ha un rischio superiore alla media di sviluppare anche una di queste altre condizioni correlate.

VIN è raro (è difficile dare cifre esatte). Tuttavia, negli ultimi anni il numero di casi sembra aumentare gradualmente. La maggior parte delle donne colpite sono sopra l'età di 40. L'età media della diagnosi è di circa 45-50 anni. Ma, a volte può colpire le donne più giovani e, raramente, può anche influenzare gli adolescenti.

A volte non ci sono sintomi evidenti, in particolare quando si sviluppa in primo luogo. Quindi, a meno che effettivamente guardare il vostro vulva, non si può sapere VIN è sviluppato. Tuttavia, i sintomi alla fine di solito si sviluppano. Un prurito persistente nella vulva è il sintomo più comune. Il prurito può diventare grave. Altri sintomi che possono svilupparsi includono indolenzimento, bruciore o formicolio nella vulva. Fare sesso può essere doloroso.

VIN anche di solito provoca un cambiamento nella comparsa per la parte o le parti della vulva colpita. Queste includono aree di arrossamento o aree bianche di pelle. Zone A volte colpite della vulva sviluppare aree di pelle sollevata.

Così, in breve, vedere un medico se si hanno sintomi vulvari persistenti o notate cambiamenti per la pelle o le strutture della vulva. Alcuni dei sintomi e dei segni di cui sopra può essere causato da varie altre condizioni. Ma, un medico sarà in grado di esaminare e valutare voi voi. Se il medico sospetta VIN allora lui o lei farà riferimento ad uno specialista.

La diagnosi può essere confermata da una biopsia della zona interessata. Una biopsia significa un piccolo campione di pelle vulvare è preso da esaminare in laboratorio. La biopsia è fatta solitamente dopo l'utilizzo di anestetico locale per intorpidire la zona viene campionata. Le cellule della biopsia vengono esaminati al microscopio per cercare le cellule tipiche di VIN.

Se non trattata, VIN può andare via da solo. Tuttavia, la maggior parte dei casi di VIN non vanno via. Inoltre, vi è il rischio che VIN può trasformarsi in cancro della vulva ad un certo punto. La maggior parte dei casi di VIN non si sviluppano in cancro. Tuttavia, non è possibile prevedere quali casi si trasformerà in cancro, e quali no. Se non si sviluppano in cancro, in media, ci vogliono più di 10 anni per il VIN per sviluppare in cancro.

Quindi, a causa del rischio di sviluppare il cancro, il trattamento è generalmente raccomandato. Tuttavia, una scelta a volte considerato è quello di mantenere il VIN sotto stretta osservazione regolare da uno specialista e per il trattamento solo se le modifiche in cancro si sviluppano.

Lo scopo del trattamento è quello di rimuovere o distruggere tutti i tessuti colpiti. Ci sono varie opzioni di trattamento. Il vostro specialista vi consiglierà sui pro ei contro delle diverse opzioni. Per esempio, il trattamento consigliato può dipendere da fattori quali l'ampiezza del VIN - se è solo in una piccola area o in due o più punti della vulva e l'esatto sottotipo di VIN che si ha. Trattamenti che possono essere le opzioni sono le seguenti:

Chirurgia

Quali sono le cause neoplasia vulvare intraepiteliale? Quanto è comune neoplasia vulvare intraepiteliale?
Quali sono le cause neoplasia vulvare intraepiteliale? Quanto è comune neoplasia vulvare intraepiteliale?

Un trattamento comune è di avere la zona interessata o zone asportate da un'operazione. A volte, se la VIN è ampia, l'intera vulva viene rimosso (vulvectomia). Può essere necessario un trapianto di pelle (pelle presa da un altro sito nel corpo) se questo è fatto.

Ablazione laser

Un laser può distruggere le zone colpite della vulva. Questo non è comunemente fatto questi giorni in quanto può essere doloroso, e vi è un alto tasso di recidiva dopo questo trattamento.

La terapia fotodinamica (PDT)

Per questo trattamento, un farmaco o è applicato localmente (strofinato alla vulva), o somministrato per iniezione nel flusso sanguigno. Il farmaco viene assorbito dalle cellule anormali ed è sensibile alla luce. Poche ore dopo, una luce laser freddo è brillò alle cellule anormali. Questo attiva il farmaco sensibile alla luce, che ha un effetto di distruggere le cellule anormali.

Farmaci imiquimod e simili

Imiquimod è un farmaco che si presenta come una crema. Lo si applica per via topica (lo strofinare su di zone colpite) ogni giorno per diverse settimane. Imiquimod è classificato come un modificatore della risposta immunitaria. Ciò significa che esso aumenta alcune parti del sistema immunitario. Come si pensa di lavorare per VIN è che può stimolare il sistema immunitario di eliminare le cellule colpite di HPV (discusso in precedenza). Questo quindi permette alle cellule nelle zone colpite di vulva di tornare alla normalità. Un effetto collaterale è che imiquimod può causare infiammazione e alcune donne fermano il trattamento a causa di disagio a causa della infiammazione.

Sono allo studio altri farmaci simili. Ad esempio, vi è attualmente un processo di ricerca ha analizzato gli effetti di imiquimod e un altro farmaco chiamato cidofovir di valutarne gli effetti e gli effetti collaterali nel trattamento di VIN. Vedi qui per i dettagli:

I vantaggi della PDT e imiquimod (e farmaci simili) è che, se funzionano, non vi è alcuna alterazione nella comparsa della vulva, come si otterrebbe con la chirurgia.

I trattamenti di cui sopra mirano a curare la condizione. Tuttavia, nel frattempo, si può beneficiare di trattamenti rilassanti. Per esempio, nell'attesa risultati di biopsie o attesa di trattamento. Questi possono contribuire ad alleviare il prurito o fastidio, ma non curare la condizione. Il medico può consigliare di utilizzare una crema blando calmante sulla vostra vulva. A volte una crema steroidea è utilizzato, che mira a facilitare qualsiasi infiammazione o prurito. A volte una pomata anestetica locale può essere consigliato per alleviare dolore.

E 'anche meglio evitare di usare saponi, deodoranti, ecc, sulla cute vulvare in quanto questi possono essere irritanti. Per lavare la vulva è possibile utilizzare una crema idratante blando come emulsionante unguento al posto del sapone. È inoltre possibile utilizzare la crema idratante per lenire la zona con la frequenza necessaria.

Tutti i trattamenti di cui sopra hanno una buona possibilità di compensazione VIN.

Tuttavia, con qualsiasi trattamento, anche quando ha successo, c'è una buona probabilità che il VIN tornerà ad un certo punto in futuro. Questo è il motivo per cui, se si dispone di VIN, si dovrebbe avere regolari valutazioni di follow-up con un medico, anche quando il trattamento ha avuto successo. Questo è in genere una recensione appuntamento ogni 6-12 mesi. Ma, se si nota qualsiasi sintomo o cambiamenti nella tua vulva tra follow-up appuntamenti, consultare il medico immediatamente. Non aspettare il prossimo appuntamento di routine.

La ricerca continua a determinare quale trattamento è suscettibile di fornire le migliori possibilità di cura e meno possibilità di una recidiva. Inoltre, per cercare nuove, migliori trattamenti. Ad esempio, le piccole prove di ricerca che hanno visto i trattamenti che combinano (imiquimod seguito da tre dosi di vaccino contro l'HPV, e Imiquimod in combinazione con PDT) hanno mostrato risultati promettenti.

Il vaccino contro l'HPV è stato recentemente introdotto per le ragazze a partire dall'età di 12 nel Regno Unito. Studi hanno dimostrato che il vaccino HPV solito funziona molto bene per prevenire l'infezione da HPV. Come discusso in precedenza, l'infezione da HPV è un fattore importante nello sviluppo di VIN. Il vaccino ha dimostrato di funzionare meglio per le persone che ricevono il vaccino quando sono più giovani, prima di essere sessualmente attivi, rispetto a quando è dato agli adulti.

E 'probabile che il numero di casi di VIN ridurrà notevolmente con il tempo le ragazze di essere vaccinate oggi raggiungono l'età adulta - l'età in cui di solito si sviluppa VIN.

Fumo e VIN

Si pensa che i prodotti chimici dannosi dal fumo di sigaretta possono concentrare nella pelle della vulva e della cervice, che può aumentare il rischio di sviluppare VIN e disturbi correlati. Se si fuma, smettere di ridurre le probabilità di sviluppare VIN. Se siete stati trattati per VIN e si fuma, smettere di fumare può ridurre il rischio di VIN ripetano in futuro. Per esempio, uno studio di ricerca ha concluso che le donne che hanno continuato a fumare dopo il trattamento per VIN erano molto più probabilità di avere la malattia vulvare persistente o ricorrente rispetto ai non fumatori.

Vulvare organizzazione campagna di sensibilizzazione

Web: www.vaco.co.uk
Istituito in segno di rispetto per le donne che hanno lottato con le malattie e disturbi vulvari.