Nevralgia posterpetica

Nevralgia posterpetica è un dolore che persiste in alcune persone che hanno avuto il fuoco di Sant'Antonio. E spesso facilita e va oltre il tempo. Farmaci spesso può alleviare il dolore.

Nevralgia posterpetica (PHN) è un dolore neuropatico (nevralgia) che persiste dopo un rash zoster ha eliminato. Se il dolore continua, ma poi ritorna in un secondo momento, anche questo è chiamata nevralgia posterpetica.

L'herpes zoster è un'infezione di un nervo e causa un rash tipico. E 'causata dal virus varicella-zoster. Circa 1 persona su 5 ha scandole in qualche momento della loro vita. Herpes zoster può verificarsi a qualsiasi età, ma è più comune nelle persone di età superiore ai 50. La maggior parte delle persone affette da herpes zoster hanno dolore, ma il dolore di solito allevia subito dopo l'eruzione scompare. PHN è il dolore che persiste. (Vedere il foglio illustrativo separato chiamato herpes zoster (herpes zoster) per i dettagli su herpes zoster.)

PHN è raro nelle persone di età inferiore ai 50 anni, e se lo fa accadere tende ad essere mite. PHN è più probabilità di sviluppare, ed è più probabile che sia grave, in persone di età superiore ai 60 anni. Circa 1 a 4 persone di età superiore ai 60 anni che hanno herpes zoster sviluppare PHN che dura più di 30 giorni. Più si è anziani, più probabile è che si verificherà. Tuttavia, il trattamento precoce delle assicelle può ridurre il rischio di sviluppare PHN.

PHN provoca dolore su e intorno alla zona di pelle che è stata colpita dal rash zoster. Il dolore è lieve o moderata nella maggior parte dei casi. Tuttavia, il dolore è forte in alcuni casi.

Nevralgia posterpetica. Scandole di sostegno alla società.
Nevralgia posterpetica. Scandole di sostegno alla società.

Il dolore è di solito una costante, bruciore o dolore rosicchiare. In aggiunta o al posto di questo, si possono avere dolori acuti o da taglio che vanno e vengono. L'area interessata della pelle è spesso molto sensibile. Anche tocco leggero può provocare dolore, come lo sfregamento dei vestiti o una corrente d'aria sulla zona interessata. Si può anche avere una ridotta sensibilità al tatto, e di essere prurito sopra l'area interessata.

Herpes zoster provoca l'infiammazione del nervo. Dolore può essere previsto, mentre l'eritema e infiammazione verificano. Tuttavia, non è chiaro perché alcune persone continuano ad avere dolore quando l'infiammazione è andato. Si pensa che un certo tessuto cicatriziale accanto al nervo, o nella parte del midollo spinale vicina, può essere un fattore. Ciò potrebbe causare messaggi di dolore da inviare al cervello.

Senza trattamento, PHN tipicamente facilita gradualmente e va. In circa 5 a 10 persone con PHN, i sintomi sono scomparsi da tre mesi. Tuttavia, in assenza di trattamento, circa 3 su 10 persone con PHN hanno ancora dolore dopo un anno. Alcune persone hanno un lento miglioramento per un lungo periodo di tempo. Un piccolo numero di persone che non hanno alcun miglioramento nel tempo.

Misure generali

Vestiti di cotone larghi sono i migliori per ridurre l'irritazione della zona interessata della pelle. Il dolore può essere alleviato raffreddando la zona interessata con cubetti di ghiaccio (avvolto in un sacchetto di plastica), o avendo un bagno freddo. Alcune persone trovano che mettere diversi strati di 'pellicola' sopra l'area interessata della pelle aiuta. Questo permette vestiti di scivolare sopra la pelle senza irritare.

Antidolorifici tradizionali comunemente usati

Forse avete già provato tradizionali antidolorifici come il paracetamolo o antidolorifici antinfiammatori come l'ibuprofene che si possono acquistare in farmacia. Tuttavia, questi sono difficilmente alleviare PHN molto nella maggior parte dei casi.

Farmaci antidepressivi

Un farmaco antidepressivo triciclico nel gruppo è un trattamento comune per la PHN. Non è qui utilizzato per trattare la depressione. Antidepressivi triciclici facilità dolore del nervo (nevralgia) separatamente per la loro azione sulla depressione. Ci sono diversi antidepressivi triciclici, ma amitriptilina è quello comunemente utilizzato per il dolore del nervo. Il dolore è fermo, o notevolmente facilitato, in un massimo di 8 in 10 casi di PHN trattati con amitriptilina. imipramina e nortriptilina sono altri antidepressivi triciclici che sono a volte utilizzati per il trattamento PHN.

Un antidepressivo triciclico di solito alleviare il dolore entro pochi giorni, ma può richiedere 2-3 settimane. Si può richiedere diverse settimane prima di ottenere il massimo beneficio. Alcune persone rinunciare al loro trattamento troppo presto. E 'meglio di perseverare per almeno 4-6 settimane per vedere come l'antidepressivo funziona. Se funziona un antidepressivo, si è soliti prendere per un altro mese dopo il dolore è andato o attenuata. Dopo questo, la dose viene gradualmente ridotta e poi fermato. È necessario riavviare l'antidepressivo rapidamente se i rendimenti del dolore.

Gli antidepressivi triciclici a volte causano sonnolenza. Questo facilita spesso nel tempo. Per cercare di evitare la sonnolenza, una bassa dose di solito è iniziato in un primo momento, e poi costruito a poco a poco, se necessario. A bocca asciutta è un altro effetto collaterale comune. Sorsi frequenti di acqua possono aiutare con questo.

Farmaci anti-epilettici (anticonvulsivanti)

Un farmaco antiepilettico è un'alternativa a un antidepressivo. Ad esempio, gabapentin, pregabalin, valproato di sodio, oxcarbazepina e la carbamazepina. Questi farmaci sono comunemente usati per trattare l'epilessia, ma sono stati trovati anche per alleviare il dolore del nervo. Un farmaco antiepilettico può fermare gli impulsi nervosi che causano dolori separati per la sua azione sulla prevenzione attacchi epilettici. Come con antidepressivi, una bassa dose di solito è iniziato in un primo momento e costruito a poco a poco, se necessario. Si può richiedere diverse settimane per ottenere il massimo effetto, come la dose viene gradualmente aumentata.

Oppiacei (forti) antidolorifici

Antidolorifici oppiacei sono i più forti antidolorifici tradizionali. Per esempio, codeina, morfina e farmaci correlati. Come regola generale, non sono utilizzati prima linea per il dolore neuropatico. Questo in parte perché c'è il rischio di problemi di dipendenza farmaco, funzionamento mentale compromessa e altri effetti collaterali con l'uso a lungo termine di oppiacei. Inoltre, i medicinali di cui sopra tendono a lavorare meglio in ogni caso per il dolore neuropatico. Tuttavia, tramadolo viene spesso utilizzato.

Che cosa è nevralgia posterpetica? Quanto è diffusa la nevralgia posterpetica?
Che cosa è nevralgia posterpetica? Quanto è diffusa la nevralgia posterpetica?

Il tramadolo è un antidolorifico che è simile agli oppiacei, ma ha un metodo diverso di azione che è diverso da altri antidolorifici oppiacei. Una recente ricerca ha concluso che il tramadolo può essere una buona opzione per il dolore nevralgico in determinate situazioni.

Combinazioni di farmaci

A volte sia un antidepressivo e un farmaco anti-epilettico sono presi se da solo non funziona molto bene. A volte il tramadolo è combinato con un antidepressivo triciclico o un farmaco antiepilettico. Come funzionano in modi diversi, possono completarsi a vicenda e hanno un effetto additivo sulla alleviare il dolore meglio che da soli.

Lidocaina topica (patch lidocaina)

La lidocaina è normalmente usato come anestetico locale. Lidocaina patch contengono un gel speciale che consente il principio attivo, la lidocaina, di penetrare nella cute. L'obiettivo è che la lidocaina per bloccare i segnali di dolore proveniente dal nervo. Patch lidocaina non sono di solito consigliato come trattamento di un 'first-line'. Tuttavia, essi possono essere considerati per le persone quando le altre opzioni di trattamento non hanno funzionato bene, non sono adatti, o hanno causato cattivi effetti collaterali. Si indossa un cerotto per 12 ore (giorno o notte, come si preferisce) sopra o vicino alla zona dolorosa e lascia la pelle aperta a respirare per le altre 12 ore.

Capsaicina crema

Questo a volte è provato se i trattamenti di cui sopra non sono di aiuto, o non può essere utilizzato a causa di problemi o effetti collaterali. La capsaicina è pensato per funzionare bloccando i nervi di inviare messaggi di dolore. Capsaicina crema viene applicata 3-4 volte al giorno. Lavarsi le mani immediatamente dopo l'applicazione. Può causare una sensazione di bruciore intenso quando si applica, in particolare, se è usato meno di 3-4 volte al giorno, o se viene applicato solo dopo aver fatto un bagno caldo o una doccia. (Tuttavia, questo effetto collaterale tende ad attenuarsi con l'uso regolare.) Capsaicina crema non deve essere applicato su cute lesa o infiammata. Non è quindi adatto per l'uso durante un episodio di herpes zoster. Dovrebbe essere usato solo su pelle sana che è doloroso a causa di PHN.

Il trattamento per prurito

Alcune persone hanno un prurito severo con PHN. Questo è difficile da trattare. Un antistaminico preso al momento di coricarsi può aiutare a dormire meglio e ridurre il graffio che si può fare nella notte (che può quindi rendere il prurito meno grave il giorno seguente).

Per la maggior parte dei medicinali di cui sopra è pratica comune per iniziare con una dose bassa al primo. Questo può essere sufficiente per alleviare il dolore, ma spesso la dose deve essere aumentata se l'effetto non è soddisfacente. Questo è solitamente fatto gradualmente e viene chiamato titolazione della dose. Qualsiasi aumento della dose può essere iniziata dopo un certo numero di giorni o settimane - a seconda del farmaco. Il medico le consiglierà come e quando aumentare la dose, se necessario; inoltre, la dose massima che può essere preso per ogni farmaco particolare.

Lo scopo è di trovare il dosaggio minimo richiesto per alleviare il dolore. Questo perché il diminuire la dose, meno probabile che gli effetti collaterali saranno fastidioso. Possibili effetti collaterali variano per i diversi farmaci usati. Un elenco completo dei possibili effetti collaterali si possono trovare le informazioni nel pacchetto farmaco. Alcune persone non si ottiene alcun effetto collaterale, alcune persone sono solo lievemente turbato da effetti collaterali che sono OK per vivere, ma alcune persone sono turbati abbastanza male da effetti collaterali. Informi il medico se si sviluppano eventuali effetti collaterali fastidiosi. Il passaggio ad un farmaco diverso può essere un'opzione se questo si verifica.

Herpes zoster può essere evitato solo se non hai mai varicella, o se avete molto buona immunità contro il virus varicella (cioè contro il virus varicella-zoster). La maggior parte delle persone nel Regno Unito hanno la varicella da bambino. Tuttavia, vi è un vaccino contro il virus della varicella-zoster, che è stato utilizzato di routine nei bambini in Europa dal 1996. Non è dato abitualmente nel Regno Unito. Il vaccino ha ridotto l'incidenza della varicella in Europa. Il tempo ci dirà se questo ha un effetto a catena di ridurre l'incidenza di herpes zoster, quando questi bambini sono più vecchi.

L'immunizzazione per le persone anziane

Una sperimentazione del vaccino contro il virus varicella, dato a persone di 60 anni, è stato segnalato nel 2005. La teoria è che il vaccino dato a questa età potrebbe aumentare l'immunità calante contro il virus. Questo può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare herpes zoster in età più avanzata. Il risultato dello studio è stato molto incoraggiante. Si è riscontrato che il numero di casi di herpes zoster e nevralgia posterpetica è stato ridotto in coloro che sono stati immunizzati rispetto a quelli non vaccinati.

Uno studio di ricerca molto più grande del vaccino è stata pubblicata nel 2011. Ciò ha confermato che il rischio di anziani in via di sviluppo herpes zoster è notevolmente ridotto mediante immunizzazione. Il processo di ricerca ha confrontato 75.000 persone anziane, che erano stati immunizzati, contro oltre 200.000 le persone anziane che non erano stati vaccinati. Il conseguente tasso di herpes zoster nel gruppo immunizzato era di circa 6 per 1.000 all'anno. Ma questa è stata molto inferiore al tasso del 13 per 1.000 per anno nel gruppo non immunizzato. Quindi, l'immunizzazione non garantisce che non sarà possibile ottenere herpes zoster, ma sembra ridurre il rischio di sviluppare herpes zoster di circa il 50%.

Da settembre 2013 un vaccino zoster (Zostavax ®) sarà offerto agli adulti di età compresa tra 70-79 anni nel Regno Unito.

Ulteriore aiuto ed informazioni

Scandole supportano la società

In primo piano